INNOVAZIONE PER IL FOOD PACKAGING

 

 

La sfida

Creare una nuova soluzione di dispersioni di pigmenti in resina poliammidica, chips, per l’avvio di una nuova linea produttiva di inchiostri colorati destinati al segmento del Food Packaging da parte di un’azienda leader del comparto.

 

La soluzione

L’idea progettuale ha coinvolto da subito Mifar, che ha avviato un’attività di sviluppo sperimentale basata sulla dissoluzione in solvente di resine poliammidiche.

Sulla base degli input già ricevuti in passato dal mercato, il Laboratorio di R&D di Mifar si è dunque concentrato nello sviluppo innovativo, la cui sostanziale sfida è stata quella di realizzare un prodotto di nuova concezione che tuttavia consentisse il mantenimento delle caratteristiche del prodotto utilizzato in precedenza.

 

Il risultato

Forte dell’esperienza e delle conoscenze maturate negli anni, Mifar ha portato questo progetto in priorità. Ciò ha consentito di arrivare in breve tempo a un programma completo di campionamento di nuove materie prime con una serie di attività dedicate allo sviluppo di un nuovo prototipo. Successivi test applicativi e di validazione hanno portato alla fornitura dei ‘nuovi’ predispersi nell’arco di un totale di circa un mese dal momento dell’approvazione.

 

Vantaggio per il cliente

Il ruolo svolto da Mifar si è focalizzato sull’identificazione di una specifica mission relativa allo studio e approntamento di predispersi pigmentari, idonei alla produzione di tutta la linea di inchiostri a base di resina poliammidica.

 

La linea declinata in una misura piuttosto consistente di diversi indici di colore ha evitato al produttore di inchiostri il processo di macinazione dei pigmenti.

L’innovazione ha inoltre migliorato le caratteristiche formulative e applicative dei prodotti ottenuti per macinazione diretta di pigmenti. Il processo ha tenuto conto dell’economicità dell’intero ciclo produttivo.